LA DONNA CHE NON LAVORA a CAVA DE' TIRRENI

04-06-2013 11:11

url: permalink



La Donna che non Lavora è un'esposizione itinerante.
L'oggetto della prima tappa è stata la PROVOCAZIONE. Il contrasto di un ambiente dove vige la bellezza, l'ordine, l'aspetto esteriore, con la forza, la tristezza, l'abbandono, il caos e la disperazione interiore di certe situazioni di disagio femminile rispetto al mondo del lavoro.
La tappa Cavese sarà un'esposizione, classica, in una Galleria elengante, quella del Giardino Segreto del Marchese. Le novità introdotte saranno le didascalie alle foto. Alcune saranno utili ad esplicitare il punto di vista del fotografo sull'argomento immortalato, altre saranno invece, proprio delle storie, di cui alcuni scrittori (Gianfranco Brevetto, Gianfranco Pecchinenda e Pippo Zarrella) ci hanno voluto omaggiare contribuendo con il loro modo di fare arte: la scrittura. Ancora novità sarà la presenza di alcune associazioni che operano attivamente sul territorio, in particolare riferimento alla relazione donna-lavoro.
Ci piace pensare che ogni mostra fotografica organizzata sia non solo una maniera di celebrare questa bellissima arte, che è la fotografia, ma in quanto mezzo di comunicazione, vorremmo che più di tutto passasse il messaggio, la storia che, insieme queste foto di diversi circoli fotografici, riuniti dalla progettualità FIAF2013, hanno realizzato unendo le proprie foto-visioni in una garande esposizione.
Con questo augurio invito ancora una volta tutti a diffondere l'evento tra i propri contatti e a non mancare all'inaugurazione di domani 5 giugno 2013 alle ore 19.30 presso il giardino segreto del marchese.

Anna Pianura, resp.mostre e concorsi ClubFotograficoCavese

more: donna.jpg (200.04 KB)

LA DONNA CHE NON LAVORA - MOSTRA FOTOGRAFICA

02-06-2013 00:54

url: permalink



Il 5 giugno 2013 al Giardino Segreto del Marchese verrà inaugurata la mostra fotografica "La donna che NON lavora”
[riconoscimento FIAF R02/2013]:
Si tratta di un evento di cultura e grande fascino, un'esposizione itinerante, parte della progettualità FIAF 2013, che iniziata a Salerno a marzo, in un centro di bellezza, come forma di provocazione, troverà ora sede in una elegante galleria di Cava de' Tirreni, per poi passare ai centri di Avellino e Agropoli. La mostra fotografica è tutta incentrata sulla donna, una donna che oggi come ieri combatte per affermare il proprio io.

“Immaginiamo una gara di corsa. Se siete una donna, in Italia sarete costrette a partire in ritardo. Su un percorso di un chilometro, quando l'avversario uomo ha già tagliato il traguardo, dovrete percorrere ancora 300 metri. A ostacoli, però, e con qualche buca qua e là, scrive Lidia Baratta nel suo articolo “La corsa a ostacoli delle donne”.

Questo è il pensiero pungente e veritiero che le fotografie presentate cercheranno di racchiudere impreziosendo la fascinosa figura femminile.
Nell'incantevole location situata nel cuore del centro storico di Cava de' Tirreni, il Giardino Segreto del Marchese, si terrà l'inaugurazione,
ospite Cristina Tafuri, che arricchirà il tutto con il suo occhio raffinato, sapiente e femminile, pronto quindi a captare ogni singola sfumatura di un’iniziativa che vuole porre l’accento proprio sulla donna.
Saranno altresì invitate le associazioni del territorio che negli anni si sono occupate e battute per superare le situazioni di disagio che riguardano la relazione donna-lavoro.
Saranno inoltre aggiunte alle fotografie delle didascalie che esprimeranno anche a parole l'intento e il punto di vista dei fotografi partecipanti nell'immortalare la situazione di disagio in cui vivono le donne che non lavorano.

Sì, perchè sono tante, troppe le donne che anche avendo le potenzialità e capacità per inserirsi nel mondo lavorativo incontrano ogni giorno più difficoltà rispetto a un uomo.
La situazione diventa ancora più assurda e imbarazzante se si parla di Italia e non di un paese sottosviluppato e carente di informazione e cultura.
I dati presentati di “Repubblica” parlano chiaro: nelle regioni del Sud solo il 19% delle italiane tra i 15 e i 29 anni hanno un lavoro mentre al nord si tocca il 45%, percentuale ancora non particolarmente entusiasmante considerando il resto del Nord Europa.

In una società dove ogni giorno si avanza verso il progresso, dati del genere demoralizzano e terrorizzano mostrando quanta strada ancora purtroppo l’universo femminile ha da percorrere. E' bello però pensare che 35 scatti e 21 fotografi possano portare davanti ai nostri occhi un mondo su cui posare lo sguardo e incominciare a riflettere, questo universo troppo ampio che si auspichiamo possa presto avviarsi verso il superamento di ostacoli e pregiudizi che sanno di antico e di ignoranza.



clicca qui per la RASSEGNA STAMPA

more: locandina2.jpg (287.55 KB)

DIRITTO E FOTOGRAFIA

22-03-2013 11:51

url: permalink



Venerdì 22 Marzo 2012 presso la sede del CFC serata a tema su
►►DIRITTO E FOTOGRAFIA ◄◄
a cura di Angela Senatore.

Durante l'appuntamento dedicato alla donna, ha destato molto interesse il discorso della normativa italiana sui diritti delle donne, tanto che è stato chiesto all'Avvocato Senatore di continuare il discorso, con un approfondimento sul tema.
La serata comincerà così per poi passare al diritto all'immagine, temi quindi molto importanti che riguardano molto da vicino il mondo della fotografia e che ogni fotografo o appassionato di fotografia dovrebbe conoscere ancor prima di utilizzare la propria fotocamera.
Partecipare a questo tipo di serata è un'opportunità per i soci del CFC. Approfittiamone tutti!

appuntamento alle ore 20.30

more: angela_senatore.jpg (48.94 KB)

CFC - SERATA SPECIALE DEDICATA ALLE DONNE

08-03-2013 17:40

url: permalink




E’ andata molto bene la serata dedicata a Donna e Fotografia al Club Fotografico Cavese.
In un’associazione di appassionati di fotografia i temi riguardanti il mondo femminile sarebbero potuti essere molteplici, per esempio grandioso quest’anno è stato il calendario creato da Steve Mc Curry, che ha dimostrato ai fotografi del mondo che mantenere il proprio stile è fondamentale, sempre. Anche e soprattutto se il soggetto da fotografare è la donna.
Si sarebbe potuto approfondire l’argomento Donna come soggetto della fotografia o anche come fotografa, perché nel mondo ci sono davvero tantissime artiste fantastiche, su tutte infatti, il Presidente onorario Angelo Tortorella, ha voluto omaggiare la fotografa Eve Arnold con la seguente citazione:
"Sono nata povera, in America, da genitori immigrati russi. Ho cominciato a lavorare presto e , lavorando, dovevo provare me stessa. L'atmosfera a volte competitiva di Magnum è stata uno stimolo in più. In quanto donna, ero in una posizione privilegiata sebbene sentissi spesso, da parte di alcuni colleghi, quell'attitudine da benevola pacca sulla spalla e da " su, su, ragazzina". Non c'è da meravigliarsi se ho dovuto cercare di essere brava almeno quanto gli uomini: il mondo era duro là fuori. La scommessa più grande era riuscire ad utilizzare il mio essere donna nel modo migliore - mi dava uno spessore unico, in un mondo tutto maschile. I sessi pensano in modo differente, lavorano in modo differente, allora perché non essere me stessa? Questa è finita per essere la decisione più saggia che abbia mai preso. "

Ma l’organizzatrice della serata Anna Pianura, ha voluto osare di più. Ha scelto un argomento di cui si parla sempre più spesso ma che non trova ancora l’attenzione che merita. La violenza contro la donna.
Un argomento che dopo i fatti agghiaccianti di cronaca che hanno aperto il 2013, soprattutto riguardanti l’India, ha fatto crescere il bisogno di parlarne, di dire e fare qualcosa, un tema che riguarda in qualche modo anche il mondo della fotografia.
La serata si è aperta con la proiezione di un filmato di sensibilizzazione sull’argomento donna e violenza
fondamentalmente il prodotto multimediale presentato ha messo i presenti a confronto con numeri, quei numeri associati alla parola stupro, omicidio, violenza fisica o psicologica, stalking, aborto sono diventati una forte, fortissima realtà davanti agli occhi di chi leggeva, sulla situazione indiana prima, per poi arrivare all’Italia dove le statistiche di certo non consolano.
Si è aperto a questo punto il dibattito, con un discorso di apertura di Anna Pianura (responsabile comunicazione mostre e concorsi del Club Fotografico Cavese) che ha introdotto il legame tra la violenza contro le donne e il diritto-dovere all’informazione.
A discutere di questo argomento sono state invitate l’avvocato Angela Senatore e la giornalista Imma della Corte.
La prima ha fatto una rassegna delle normative a tutela delle donne offrendo ai presenti notevoli spunti di rflessione.
La seconda invece ha sottolineato l’importanza delle serate di sensibilizzazione su temi così delicati, perché i giornalisti, per definizione, arrivano a parlare di un evento a fatti compiuti, parlare invece della violenza contro le donne, sottolineare che violenza non è solo lo schiaffo, o lo stupro ma anche qualcosa di psicologico, mettere le persone di fronte a numeri come quelli presentati, può aiutare a sbloccare un po’ chi non ha il coraggio di denunciare. Informazione non è solo il mero racconto della brutta notizia, informazione è anche denuncia, prevenzione.
Dopo la parte colloquiale si è passato alla proiezione di un film con cui si voleva porre proprio l’accento sul dovere del fotografo di documentare la realtà attraverso la fotografia, ma anche della difficoltà di eseguire questo tipo di operazione. La fotografia non è oggettiva, è estremamente sottoposta ad interpretazione da parte di ognuno che la guarda. Tra le capacità del fotografo che si occupa di fare informazione, c’è quindi anche il dovere d’imparare ad accompagnare il proprio reportage, con parole che possano descrivere quello che è il proprio senso della fotografia. E non è facile né banale.
Questa dedicata alla donna è stata la parte iniziale di una serie di incontri dove ci sarà l’approfondimento della questione dei diritti sempre a cura dell’avv. Senatore, un viaggio nel mondo della comunicazione e dell’informazione, da parte di Imma della Corte per poi riproporre e continuare un discorso già iniziato in una serata di grande successo con l’Ing. Salvatore Picciuto sul tema “racconto fotografico”
Anche in questa occasione il Club Fotografico Cavese ha potuto contare sull'entusiasmo e sulla partecipazione dei soci che ad ogni evento dimostrano sempre più la voglia di condivisione, confronto crescita, ma soprattutto la passione verso questa bellissima arte che è la fotografia"

more: woman.jpg (150.94 KB)

DONNA E FOTOGRAFIA: IL DIRITTO-DOVERE ALL'INFORMAZIONE



---------->ECCEZIONALMENTE DI GIOVEDì <---------
il 7 marzo 2013 il Club Fotografico Cavese organizza una serata in omaggio alla DONNA
L'appuntamento è in sede Via Crispi e la serata inizierà alle 20.30
(si raccomanda la puntualità perchè è prevista anche la proiezione di un film dunque gli orari sono strettissimi)
i temi affrontati saranno
►DONNA E FOTOGRAFIA: il diritto/dovere all'INFORMAZIONE◄


la serata è cura di
- Anna Pianura -
con l'aiuto di Rosa del Vecchio e Valentina Grasso
Interverranno l'avvocato Angela Senatore e la giornalista Imma della Corte

more: DONNA2.jpg (98.52 KB)

search

pages

loading